Gastroenterologia.net
Cardiologia.net
Ematologia.net

Sindrome emolitico-uremica, alla base una infezione da Escherichia coli enteroemorragica



La sindrome emolitico-uremica ( SEU ) è causata da una infezione da Escherichia coli enteroemorragica.

Tra la fine di luglio e la fine di agosto del 2013 erano stati registrati in Puglia 20 casi di sindrome emolitico-uremica, per la maggior parte dei quali, esattamente 16 su 20, è stato possibile dimostrare l’associazione con una infezione da Escherichia coli enteroemorragica O26.
Tutti i casi erano in età pediatrica ed erano residenti in Puglia, o vi avevano soggiornato.
Non risulta sia stata identificata con certezza la fonte dell’infezione, ma è verosimile che possa essere identificata in prodotti lattiero-caseari, in particolare nel latte bovino.

Le mucche ospitano frequentemente nell’intestino ceppi di Escherichia coli che producono tossine, chiamate shigatossine ( STEC ) o verotossine ( VTEC ), in grado di provocare una grave sindrome negli esseri umani, ma non in bovini e ovini, che sono sprovvisti di recettori per la tossina.

In Francia l’incidenza della sindrome emolitico-uremica nei bambini è risultata maggiore nelle aree ove l’allevamento dei bovini è più intensivo, a suggerire che, oltre al consumo di latticini inquinati da ceppi di Escherichia coli tossinoproduttori, possa avere un ruolo anche l’inquinamento ambientale ( bambini che giocano in prati con forte presenza di feci bovine ).

In Italia tra il 1988 e il 2010 sono stati registrati dall’Istituto Superiore di Sanità ( ISS ) 710 casi di sindrome emolitico-uremica, con un tasso annuale medio di incidenza di 0.35 nuovi casi di sindrome emolitico-uremica per 100.000 abitanti in età pediatrica.
I tassi più elevati si riscontrano nelle regioni del Nord e i numeri ( Valle d’Aosta 1.06, Veneto 0.57, Piemonte 0.55, Lombardia 0.52, Trentino e Bolzano 0.43 ) potrebbero suggerire un fenomeno analogo a quello francese.
Al Centro-Sud, la regione con il tasso più elevato è la Campania con 0.39 casi per 100.000 bambini ( dati del Registro Italiano della Sindrome Emolitico-Uremica costituito dall’ ISS ).
Il 74% dei casi di sindrome emolitico-uremica è stata causata da stipiti VTEC di 20 sierogruppi diversi. VTEC O26 è risultato il più frequentemente implicato, seguito da VTEC O157.
Il picco di incidenza in Italia è in agosto. ( Xagena Medicina )

Fonte: SIMIT, Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali, 2017

Xagena_Salute_2017


Per approfondimenti: Infettivologia.net http://www.infettivologia.net/



Indietro