Xagena Mappa
Medical Meeting
Farmaexplorer.it
Cardiobase

Asma: i farmaci biologici per il paziente asmatico allergico e asmatico eosinofilico



In Italia l'incidenza dell’asma è pari al 4.5% della popolazione, ossia circa 2.6 milioni di persone, e una buona parte dei casi di asma è causata dalla presenza di una o più allergie.
L’asma grave invece riguarda fino al 10% della popolazione complessiva di asmatici e ha un importante impatto sulla qualità di vita delle persone che ne soffrono.

L’asma grave attualmente è responsabile del consumo di circa l'80% delle risorse dedicate all’asma e tra i circa 300.000 asmatici gravi italiani, uno su tre è un giovane di età inferiore a 14 anni.
Se, l’asma grave, non viene trattata in modo adeguato, può condizionare gravemente la qualità di vita, causando limitazioni dell’attività fisica, disturbi del sonno e assenze dal lavoro o dalla scuola.
Nei casi più gravi possono essere necessari frequenti ricoveri in ospedale e, talvolta, le crisi più acute e intense possono mettere a repentaglio la vita dei pazienti.

Per agire sul piano della prevenzione è necessario prestare costante attenzione alle misure di educazione sanitaria e sociale, necessarie a correggere gli stili di vita che tendono a far peggiorare l’asma, come ad esempio l’esposizione ad ambienti contaminati da allergeni o da fumo di sigaretta, la sedentarietà e l’eccesso di peso corporeo.
Per identificare in modo efficiente i pazienti con questa condizione clinica è necessario distinguere i non pochi asmatici che presentano sintomi perché non eseguono correttamente la terapia inalatoria, da quelli in cui questa terapia non funziona adeguatamente e sono costretti ad impiegare farmaci cortisonici per via generale, spesso con beneficio parziale e con importanti effetti collaterali come aumento di peso, aumento della glicemia, rischio di osteoporosi.

Per l'asma grave, la soluzione è rappresentata dalla medicina di precisione grazie ai nuovi farmaci biologici.
Per i pazienti colpiti da asma grave per i quali la terapia inalatoria non funziona adeguatamente sono oggi disponibili i farmaci biologici.
Questi farmaci sono rivolti in particolare al paziente asmatico allergico grave e all’asmatico eosinofilico grave.
Prima di arrivare a un trattamento è necessario fare un iter diagnostico con l’obiettivo di chiarire la natura della forma asmatica ed il fenotipo dell’asma.

Uno di questi farmaci è Fasenra, il cui principio attivo è Benralizumab.

Faserna è un medicinale antiasmatico utilizzato per il trattamento di un particolare tipo di asma negli adulti, noto come asma eosinofilico; trova impiego come trattamento aggiuntivo in pazienti adulti con asma grave non-controllata adeguatamente da una combinazione di corticosteroidi a dosi elevate somministrati per via inalatoria e medicinali noti come beta-agonisti a lunga durata d’azione.
Fasenra è disponibile sotto forma di soluzione iniettabile in siringhe preriempite.

Fasenra riduce il numero di esacerbazioni ( riacutizzazioni ) dell’asma durante il trattamento, come hanno dimostrato due studi principali cui hanno partecipato in tutto 2 511 pazienti con asma eosinofilico non adeguatamente controllato da una combinazione di corticosteroidi somministrati a dosi elevate per via inalatoria e beta-agonisti a lunga durata d’azione.
Tra i pazienti con il maggior numero di eosinofili nel sangue prima del trattamento, il numero delle esacerbazioni gravi all’anno era pari a 0.66 nei pazienti trattati con Fasenra ( somministrato ogni 4 settimane per le prime 3 dosi e successivamente ogni 8 settimane ) contro 1.14 nei pazienti che hanno ricevuto il placebo.
Da un terzo studio, cui hanno partecipato 220 pazienti, è emerso che le condizioni di diversi pazienti ai quali era stato somministrato Fasenra sono migliorate, al punto da permettere di ridurre la loro dose di corticosteroidi di una media del 75% ( contro il 25% nei pazienti che avevano ricevuto il placebo ).

Gli effetti indesiderati più comuni di Fasenra ( che possono riguardare fino a 1 persona su 10) includono la cefalea e la faringite. ( Xagena Medicina )

Fonte: AAIITO & AIPO, 2018

Xagena_Salute_2018


Per informazioni su Asma: AsmaOnline https://www.asmaonline.net/ & PneumologiaOnline.net https://www.pneumologiaonline.net/



Indietro