Ibuprofene
Xagena Newsletter
Alliance Dermatologia & Dermocosmesi
Xagena Mappa

Canagliflozin nella malattia renale diabetica nei pazienti con diabete di tipo 2


Sono state aggiornate le indicazioni di Invokana ( Canagliflozin ) sulla base delle evidenze emerse nello studio CREDENCE ( Canagliflozin and Renal Endpoints in Diabetes with Established Nephropathy Clinical Evaluation ).

Canagliflozin è un inibitore del co-trasportatore di sodio glucosio 2 ( SGLT2 ), approvato nell'Unione Europea con una indicazione estesa per il trattamento della malattia renale diabetica nei pazienti con diabete di tipo 2.

Canagliflozin ha dimostrato di rallentare la progressione della malattia renale cronica nei pazienti con diabete mellito ad alto rischio di sviluppare insufficienza renale.

Allo studio CREDENCE hanno preso parte 4401 pazienti con malattia renale diabetica e diabete mellito di tipo 2.
I pazienti presentavano velocità di filtrazione glomerulare stimata ( eGFR ) da 30 a meno di 90 ml/min/1.73m2 e albuminuria ( albumina urinaria: rapporto creatinina minore 300-5000 mg/g ).
Tutti i pazienti sono stati trattati con uno di standard di cura per nefropatia diabetica, inclusa una dose massima tollerata di un ACE-inibitore o di un antagonista del recettore dell'angiotensina II ( sartano ).

Il trattamento con Canagliflozin ha prodotto una riduzione del 30% rispetto al placebo nell’endpoint composito primario, comprendente la malattia renale allo stadio terminale, il raddoppio della creatinina sierica e la morte per cause renali o cardiovascolari, con tassi di eventi di 43.2 versus 61.2 per 1.000 pazienti anno, rispettivamente.

Le percentuali di eventi avversi ed eventi avversi gravi sono risultate complessivamente simili nel gruppo Canagliflozin e nel gruppo placebo.
Non ci sono state differenze statistiche nell’incidenza di amputazioni degli arti inferiori ( Canagliflozin 12.3 vs placebo 11.2 eventi per 1.000 pazienti anno; hazard ratio, HR=1.11; IC 95%: 0.79-1.56 ) o di fratture ossee ( Canagliflozin 11.8 vs 12.1 eventi per 1000 pazienti anno; HR: 0.98; IC 95%: 0.70-1.37 ).

Lo studio era stato interrotto all’inizio di luglio 2018, grazie ai risultati di efficacia.

Canagliflozin, che viene assunto per os una volta al giorno, appartiene agli inibitori SGLT2. Questi farmaci agiscono inibendo il co-trasportatore di SGLT2, che promuove l’escrezione di glucosio attraverso l’urina, e quindi aiuta a ridurre i livelli di glucosio nel sangue negli adulti con diabete mellito di tipo 2. ( Xagena Medicina )

Fonte: EMA, 2020

Xagena_Salute_2020


Per aggiornamenti in Nefrologia: Nefrologia.net https://www.nefrologia.net/ & Diabetologia: Diabetologia.net https://www.diabetologia.net/



Indietro