Gastroenterologia.net
Neurologia
Reumatologia
OncologiaMedica.net

Diabete mellito: microsensore sottocutaneo per il monitoraggio di lunga durata della glicemia



I pazienti afffetti da diabete mellito hanno come obiettivo primario quello di raggiungere un controllo metabolico ottimale, ovvero mantenere la glicemia entro il target prestabilito, riducendo il rischio di episodi di ipoglicemia o iperglicemia senza che questo incida in modo significativo sulla qualità di vita.

Una opportunità è offerta dal controllo glicemico continuo: misurazioni non più a spot, ma letture automatiche dei valori, con un’analisi accurata dell’andamento della glicemia e delle sue fluttuazioni grazie a un piccolo sensore impiantato sotto la cute.

In occasione del Congresso Nazionale della Società Italiana di Diabetologia, Roche Diabetes Care ha presentato Eversense XL, il primo sensore impiantabile per il monitoraggio continuo della glicemia ( CGM ), progettato per la rilevazione continua dei valori di glicemia fino a 180 giorni.

Ad oggi, sono oltre 100 i Centri in Italia qualificati per poter impiantare Eversense e circa 700 i pazienti in cui è stato impiantato Eversense XL.

Eversense XL fornisce alle persone affette da diabete mellito preziose informazioni aggiuntive alla sola misurazione capillare dei valori di glucosio effettuata tramite glucometro in modo da Eversense XL è il primo sensore completamente impiantabile a disposizione delle persone con diabete mellito.
Il sensore ha una durata fino a 180 giorni, e permette un accurato monitoraggio glicemico continuativo per tutto il periodo di utilizzo.
I dati raccolti vengono visualizzati sullo smartphone in modo semplice ed intuitivo in modo da fornire informazioni fruibili per migliorare la gestione del proprio diabete.
Infine, Eversense XL è dotato di allarmi predittivi che permettono di anticipare la gestione e ridurre i rischi associati al mancato controllo di episodi gravi di ipoglicemia - iperglicemia.

Il diabete mellito è considerato una crescente emergenza epidemiologica globale e costituisce una delle patologie a più elevato impatto sociale ed economico. Rappresenta una delle malattie cronico-degenerative più diffuse in Italia, ne soffrono oltre 4 milioni di persone, circa l’8% della popolazione e il trend è in costante aumento.

Secondo i dati dell’Italian Diabetes & Obesity Barometer dell’Associazione Ricerca & Diabete SID in Italia tra i diabetici il tasso di mortalità è del 30.3% per 100.000 abitanti; la malattia riduce di 5-10 anni l’aspettativa di vita, e un paziente su 6 riferisce un grave episodio di ipoglicemia; il 60%-80% delle morti per malattie cardiovascolari viene associato al diabete mellito; il 29% dei diabetici riferisce di stare male o molto male a causa della malattia: ogni 52 minuti un diabetico subisce un’amputazione e ogni 4 ore un diabetico entra in dialisi.

Eversense XL è costituito da un sensore sottocutaneo che non necessita di alcun ago per collegarlo al trasmettitore ricaricabile. Il trasmettitore, viene applicato con un cerotto ed è interamente rimovibile in modo semplice e senza rischi: una caratteristica che lo rende compatibile con qualsiasi tipo di attività.
Eversense XL viene inserito durante una seduta ambulatoriale di pochi minuti. Il sensore viene impiantato a livello sottocutaneo sulla parte superiore del braccio. È sufficiente un’incisione millimetrica per l’inserzione del sensore e l’impianto è eseguito in anestesia locale. ( Xagena Medicina )

Fonte: Roche Diabetes Care, 2018

Xagena_Salute_2018


Per approfondimenti sul Diabete mellito: Diabetologia.net https://www.diabetologia.net/



Indietro