Xagena Mappa
Medical Meeting
XagenaNewsletter
Farmaexplorer.it

Il 40%, circa, dei pazienti con cancro soffre di malnutrizione



Una ricerca internazionale ha dimostrato quanto una corretta e preventiva nutrizione clinica migliori lo stato di salute dei pazienti oncologici.
Ad oggi solo una piccola minoranza di pazienti affetti da tumore è sottoposta a una valutazione dello stato nutrizionale e inizia una terapia nutrizionale clinica fin dalle prime fasi della malattia e della cura.
Circa il 40% dei pazienti oncologici è colpito da malnutrizione e si stima che un quarto muoia a causa della malnutrizione invece che a causa della progressione della patologia tumorale.

La malnutrizione nei pazienti con tumore può condurre alla perdita della massa muscolare, a un aumento del rischio di impedimento fisico, a complicanze chirurgiche, a tossicità e a una ridotta sopravvivenza.

Su un campione dei 69.000 pazienti con tumore metastatico gastrointestinale o uro-genitale analizzati, solo l’8.4% ha ricevuto un supporto di nutrizione clinica. Quelli ai quali è stata somministrata hanno dimostrato un significativo miglioramento in termini di sopravvivenza se comparati a quelli malnutriti; inoltre, un avvio precoce della nutrizione clinica per via parenterale è associata a miglioramenti significativi e a una maggiore sopravvivenza sia nei pazienti con metastasi sia in quelli con tumori non-metastatici.

Solo l’8% dei pazienti malati di cancro riceve nutrizione parenterale domiciliare e più del 50% dei pazienti che ha partecipato allo studio non è stato sottoposto a uno screening dello stato nutrizionale a fronte di una manifesta cachessia.
E' stato osservato che i pazienti che hanno ricevuto una terapia nutrizionale clinica presentano una maggiore sopravvivenza rispetto a chi non la riceve.

Una diagnosi iniziale di malnutrizione nei pazienti con patologia tumorale, e un adeguato trattamento di nutrizione clinica, riduce i giorni di ricovero in ospedale.
Anche nei pazienti metastatici, la frequenza dei ricoveri è significativamente diversa tra chi ha uno stato avanzato di malnutrizione non-diagnosticato e chi è trattato con nutrizione artificiale parenterale. ( Xagena Medicina )

Fonte: Congresso della Società Europea di Oncologia ( ESMO ), 2018

Xagena_Salute_2018


Per approfondimenti sui Tumori: OncologiaMedica.net https://www.oncologiamedica.net/



Indietro