XagenaNewsletter
Medical Meeting
Xagena Mappa
Mediexplorer.it

Rozlytrek per il trattamento dei pazienti con tumori solidi con fusione NTRK e nel cancro polmonare non-a-piccole cellule ROS1-positivo in fase avanzata



Rozlytrek ( Entrectinib ) è stato approvato dalla Commissione Europea nei pazienti con tumori solidi con positività alla fusione NTRK e nel cancro polmonare non-a-piccole cellule in stadio avanzato, ROS1 positivo.
Rozlytrek ha mostrato una risposta duratura in diversi tipi di tumori, anche nei pazienti con malattia disseminata a livello cerebrale.

Rozlytrek trova ora indicazione nel trattamento dei pazienti adulti e pediatrici di età pari o superiore a 12 anni affetti da tumori solidi che esprimono la fusione del gene del recettore della tirosin-chinasi neurotrofica ( NTRK ), con malattia localmente avanzata, metastatica o in cui è la resezione chirurgica potrebbe comportare grave morbilità; l’indicazione si riferisce a pazienti che non abbiano precedentemente assunto un inibitore di NTRK e per i quali non esistono opzioni terapeutiche soddisfacenti.
Rozlytrek è stato inoltre approvato per il trattamento di adulti con carcinoma al polmone non-a-piccole cellule ( NSCLC ) ROS1-positivo, non-trattato in precedenza con gli inibitori di ROS1.

Il tumore positivo alla fusione dei geni NTRK ( Neurotrophic Tyrosine Receptor Kinase ) si verifica quando i geni NTRK1/2/3 si fondono con altri geni risultando in proteine TRK alterate ( TRKA/TRKB/TRKC ) che possono attivare percorsi di segnalazione coinvolte nella proliferazione di alcune tipologie di tumori.
Le fusioni genetiche di NTRK possono essere presenti in diversi istologie tumorali indipendentemente dal luogo di origine e sono state identificate in un ampio spettro di tumori solidi, tra cui sarcoma, tumore al polmone non-a-piccole cellule, tumore MASC ( mammary analogue secretory carcinoma ) delle ghiandole salivari, carcinoma mammario secretorio e non-secretorio, carcinoma tiroideo, colon-retto, neuroendocrino, pancreatico, ovarico, carcinoma endometriale, colangiocarcinoma, tumori gastrointestinali e neuroblastoma.

ROS1 è una tirosin-chinasi che ha un ruolo importante nel controllo della crescita e della proliferazione delle cellule. Quando si verifica una fusione del gene ROS1, le cellule tumorali crescono e proliferano in modo incontrollato. Il blocco di questa segnalazione anomala può provocare la riduzione o la necrosi delle cellule tumorali.
Le fusioni del gene ROS1 rappresentano l’1-2% del cancro al polmone non-a-piccole cellule.
Il carcinoma polmonare è la principale causa di morte per tumore in tutto il mondo. Ogni anno, oltre un milione e mezzo di persone muoiono a causa della malattia a livello globale, il che equivale a oltre 4.000 decessi al giorno.
Il tumore NSCLC è il tipo più comune di cancro del polmone e rappresenta fino all'85% di tutte le diagnosi di carcinoma polmonare.
Mentre la fusione del gene ROS1 può essere riscontrata in qualsiasi paziente con tumore NSCLC, i giovani non-fumatori affetti da tumore al polmone non-a-piccole cellule presentano la più alta incidenza di fusioni del gene ROS1.

Entrectinib è un farmaco anti-tumorale agnostico, da assumere per via orale una volta al giorno per il trattamento di tumori solidi localmente avanzati o metastatici con fusioni geniche di NTRK1/2/3 o ROS1.
È un inibitore della tirosin-chinasi selettivo programmato per inibire l’attività chinasica delle proteine TRK A/B/C e ROS1 le cui fusioni determinano la proliferazione di alcune tipologie di carcinoma.
Entrectinib è in grado di bloccare l’attività chinasica dei geni ROS1 e NTRK e può indurre la necrosi di cellule cancerogene con fusioni geniche di NTRK o ROS1. ( Xagena Medicina )

Fonte: Roche, 2020

Xagena_Salute_2020


Per aggiornamenti in Oncologia Medica: OncologiaMedica.net https://www.oncologiamedica.net/ & TumoriRari.net https://tumorirari.net/



Indietro